Ieri ho potuto ammirare La pala del Pordenone, custodita nella chiesa parrocchiale di Susegana. Grazie al parroco, ho scoperto che quest’anno compie ben 500 anni !

La pala dipinta da Giovanni Antonio de’Sacchis, detto il Pordenone, cinque secoli, fa è l’opera d’arte più preziosa custodita a Susegana, sopravvissuta alle tremende distruzioni provocate dalla Grande Guerra grazie all’intuizione dell’allora Soprintendenza ai Beni Artistici del Veneto che trasferì il dipinto a Firenze.

La pala raffigura la Madonna in trono col Bambino tra i santi Giovanni Battista e Caterina da un lato, san Pietro e san Daniele dall’altro. La presenza nel dipinto dei santi Giovanni Battista e Caterina rimandano alla committenza dell’opera da parte della famiglia Collalto, facendo ipotizzare nel conte Giovanni Battista, primo giuspatrono della chiesa intitolata a Santa Maria, e nella moglie Caterina Trissino, la relazione con due dei quattro santi che nel dipinto attorniano la Vergine.